è morta Patrizia

Oggi, 17 gennaio 2020, alle 13,30 è morta Patrizia Barbieri. È morta nel suo letto mentre dormiva, se n’è accorto il marito che era in casa con lei . Per chi conosce la storia di Patrizia e Gigi sa bene che sono una parte significativa della storia dell’arca . Li conosciamo da tredici anni circa, vivevano in strada, sono stati tra i primi accolti dell’Arca, entrambi con grossi problemi di dipendenza dalla droga e dall’alcool . Patrizia era sieropositiva, la sua malattia era molto avanzata, pensavamo che non ce la facesse e invece ha conosciuto da noi il futuro marito Gigi e la sua vita è rinata.

Si sono sposati, anche in chiesa, 5 anni fa; siamo riusciti a far loro ottenere la casa popolare, dove hanno trascorso la loro vita con due gatti e un piccolo cagnolino … Una storia di rinascita, di riscatto e di amore. Purtroppo, Patrizia era molto ammalata ed è rimasta in vita, oltre ogni più rosea aspettativa. Siamo felici, però, perché l’ultima parte della sua vita l’ha vissuta dignitosamente, accanto all’uomo che amava e che si è preso cura di lei con una abnegazione fuori dal comune. Patrizia riposa in pace ….

 


 

è morto Fortunato

 

Fortunato aveva 56, di origini Filippine, senza permesso di soggiorno e ammalato di cuore. Due anni fa, a novembre, quando abbiamo aperto la casa di San Luca, lui è stato uno dei primi ospiti. Da quindici anni dormiva sotto i portici di Bologna e da parecchi anni sotto quelli di San Luca, il suo posto fisso era al terzo mistero gaudioso… È stata dura convincerlo a venire a vivere in una vera casa con tutti i comfort del caso …. però alla fine ha ceduto alle nostre insistenze. Sì è trovato bene, dopo qualche mese che era da noi sono riaffiorati i gravi problemi di salute che si portava dietro da anni, ma che aveva trascurato … L’abbiamo accompagnato a fare visite varie, ha fatto diversi ricoveri ecc … Comunque i cardiologi ci hanno sempre detto che aveva un cuore messo malissimo, solo un trapianto poteva salvarlo. Per il trapianto non potevano metterlo in lista, sia perché non aveva il permesso di soggiorno, sia perché anche i polmoni erano malandati.

Anche in questo caso l’Arca della Misericordia è stata chiamata per accompagnarlo nell’ultima parte della sua vita. La mattina 14 ottobre 2019 alle 7, a San Luca è stata chiamata l’ambulanza, dopo qualche ora Fortunato è morto al Maggiore per arresto cardiaco. Ha fatto una morte dignitosa e fino all’ultimo è stato accudito.

in ricordo di Gabriele Cosmi

il 16 dicembre del 2018 è scomparso improvvisamente Gabriele lasciando un grande vuoto; Gabriele è stato un buon marito, un buon padre, un affezionato sostenitore dell’Arca ed un esempio per molti; le sorelle e i fratelli dell’Arca ne sentono la mancanza e abbracciano tutti assieme Paola; caro Gabriele resterai per sempre nei nostri cuori e nei nostri ricordi. Grazie. A  noi piace ricordarlo come appare in questo breve filmato dove è ritratto durante una cena con amici per il festeggiamento del 25esimo anniversario dell’Arca  

ci scusiamo con gli altri amici di Gabriele presenti nel video per non avere chiesto loro la liberatoria (la Redazione)


 

è morta la mamma di Maycon

 

Maycon non vedeva la mamma da moltissimi anni, lei in Brasile e lui in Italia; agli inizi di questo anno era riuscito a tornare in Brasile e incontrarla nuovamente; purtroppo sarebbe stata l’ultima volta.

La mamma di Maycon è mancata questa notte (martedì 15 ottobre 2019); i suoi fratelli e le sue sorelle dell’Arca della Misericordia si stringono intorno a lui e lo abbracciano.

 


è morta Paola

Sabato 6 aprile 2019 è mancata Paola Bigagli (54 anni nata a Pistoia il 2/4/1965)

PaolaBigagli

ricordiamo la nostra sorella con questo video in cui racconta, con commovente serenità, la storia della sua vita, dura e  travagliata

 

guarda il video