INAUGURIAMO IL NUOVO FIENILE

NO ALLO SPRECO ALIMENTARE

SAN GIUDA TADDEO

E’ morto Fortunato

Fortunato aveva 56 , di origini Filippine , senza permesso di soggiorno e ammalato di cuore . Due anni fa , a novembre , quando abbiamo aperto la casa di San Luca , lui è stato uno dei primi ospiti . Da quindici anni dormiva sotto i portici di Bologna e da parecchi anni sotto quelli di San Luca , il suo posto fisso era al terzo mistero gaudioso. leggi di più

 


 

A.D.AMA vista dal cielo

Riprese sul campo di A.D.AMA con drone e intervista a Luigi Pastore e a Valentin

A.D.AMA’ Cooperativa sociale agricola, vi ricorda che al momento siamo aperti solo il sabato mattina dalle ore 8:30 alle ore 12:30 – fondo rustico in Via Altura BO.
Potete sempre fare delle ordinazioni durante la settimana e ritirarle sabato o su accordo scrivendo a: adama.ordinazioni@gmail.com


ADAMA intervistata a Radio International

Il 1 giugno 2019, Ilaria Torchi è stata intervistata da Radio International sulla cooperativa sociale ADAMA’

guarda


La ristrutturazione del fienile

Proseguono i lavori di ristrutturazione del fienile; alla loro conclusione (prevista per Novembre 2019), sarà disponibile un nuovo spazio abitativo per gli ospiti dell’Arca della Misericordia.

Ne hanno parlato di recente (21/5/2019) a TV 2000 all’interno di una lunga e bella intervista a Matteo Zuppi; il vescovo di Bologna parlando di Cara, Rina e Roberta dice tra l’altro sono quelle che nel gaudet et exsultate vengono chiamati i santi della vita ordinaria
leggi di più

 


S.E. Mons. Matteo Maria Zuppi celebra, nella Chiesa di Caselle, una messa per i 25 anni dell’Arca della Misericordia; sottolinea l’importanza dell’aiuto fornito dall’Arca nell’assistere gli ultimi della terra

 

 


Appuntamenti 2° semestre 2019

Nell’immagine sottostante (con un click si ingrandisce e diventa leggibile) sono riportati i principali appuntamenti del secondo semestre 2019; tra questi: tre repliche dello spettacolo Tutti all’Inferno … NO!!!, una assemblea dei soci, la ricorrenza del patrono dell’Arca, un incontro con i volontari e tanto altro ancora.

guarda il programma


 

La cooperativa il Cedro del Libano

IconaServizi– grande mARCAtino dell’usato 
– sgomberi 
– piccoli traslochi 
– altri servizi

leggi di più

 


Negozio di vestiti usati

L’Arca della Misericordia ha allestito un negozio di vestiti usati in ottimo stato per adulti e bambini, giocattoli e articoli di arredamento, grazie alle tante donazioni ricevute.

gli articoli sono in vendita a fronte di un’offerta libera. Il negozio è situato in Via Barbieri 103 a Bologna ed è aperto a seconda delle disponibilità delle commesse volontarie.

leggi di più


Roberta Brasa, presidente di Arca della Misericordia, durante la messa officiata da Matteo Zuppi in occasione dei 25 anni dell’Associazione, ripercorre le tappe di crescita dell’Arca

 


E’ morta la mamma di Maycon

Maycon non vedeva la mamma da moltissimi anni, lei in Brasile e lui in Italia; agli inizi di questo anno era riuscito a tornare in Brasile e incontrarla nuovamente; purtroppo sarebbe stata l’ultima volta.La mamma di Maycon è mancata questa notte (martedì 15 ottobre 2019). leggi di più


Acquista i prodotti di A.D.AMA’

Tutti i giorni dal Lunedì al Sabato (h. 8.30-12.30) è disponibile il raccolto di A.D.AMA’ ; tutti prodotti naturali, non trattati e raccolti al momento; venite a trovarci c/o il fondo agricolo di Via Altura Bologna (a fianco al ristorante Tafièr) .

Sono arrivate le patate ed altri nuovi prodotti!

ATTENZIONE: NOVITÀ… LE ORDINAZIONI SI POSSONO RITIRARE TUTTI I GIORNI

 

leggi di più


Carla Ricci Signorini, ex bibliotecaria oggi in pensione, da più di 10 anni insegnante di italiano agli stranieri presso Aprimondo Centro Poggeschi, parla del suo rapporto con Arca della Misericordia

 


Ilaria Torchi, una volontaria di Arca della Misericordia, in occasione del 25 esimo anniversario dell’Associazione, lascia una testimonianza carica di affetto.

 


Don Paolo Dall’Olio, assistente spirituale dell’Arca della Misericordia, ripercorre i momenti più significativi del suo incontro con Roberta, Rina e Carla, le tre fondatrici dell’Associazione.